Al via il contest fotografico “Fotogrammi della Puglia rurale”

Al via il contest fotografico, dal titolo “Fotogrammi della Puglia rurale“, promosso dall’assessorato regionale all’Agricoltura della Regione Puglia, nell’ambito del Piano di Comunicazione 2017 del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Puglia 2014-2020. Quattro le categorie tematiche per raccontare la Puglia con scatti inediti, attraverso il punto di vista di fotografi professionisti o amatoriali. Il bando di concorso è stato presentato quest’oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sede dell’Assessorato regionale.

“Si tratta di una delle azioni che la Regione Puglia, in linea con la strategia del PSR Puglia 2014-2020, ha attivato con l’obiettivo di valorizzare le mille sfaccettature e peculiarità del nostro mondo rurale – ha dichiarato quest’oggi l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, presentando il concorso insieme alla responsabile comunicazione PSR Puglia, Tiziana Crudele -. Il premio previsto per i vincitori è di certo simbolico, ma il concorso è un espediente significativo per rendere il PSR quanto più vicino ai cittadini, che, in questo caso, con un scatto, diventano i reali testimoni della nostra ruralità. Un modo, inoltre, per coinvolgere tutti i potenziali beneficiari del PSR, appassionati di fotografia e della propria terra. Le foto che raccoglieremo, attentamente valutate da una commissione designata dall’Autorità di Gestione, ci consentiranno certamente di promuovere ogni singolo territorio e, più in generale, la bellezza della Puglia agricola, tra innovazione e tradizione. Anche con un semplice smartphone sarà, di fatto, possibile catturare dettagli, consentendo a tutti di guardare poi un territorio con gli occhi di chi lo vive, attraversa, scopre per la prima volta o riscopre”.

Sono due le tipologie di destinatari del concorso: fotografi amatoriali e professionisti. I concorrenti dovranno candidare immagini inedite, in formato digitale, bianco e nero o a colori, che rappresentino almeno una delle quattro categorie indicate nel bando, ovvero

  • paesaggio rurale e agroforestale;
  • biodiversità animale e vegetale;
  • prodotti agroalimentari;
  • attività agricole, zootecniche e di diversificazione extra-agricole.

Ogni foto, denominata con il nome del luogo fotografato e opportunamente georeferenziata, dovrà necessariamente rappresentare il territorio, le attività e i prodotti pugliesi.

La partecipazione è individuale e si avrà tempo sino al 30 novembre 2017 per candidarsi, secondo le modalità indicate nell’Avviso. Ogni fotografo potrà partecipare con un massimo di due immagini per tema. Sarà una commissione valutatrice, nominata dall’Autorità di Gestione del PSR Puglia 2014-2020, ad esaminare il materiale fotografico, assegnando un punteggio sulla base dei criteri di originalità dei contenuti e creatività, pertinenza ed efficacia comunicativa, capacità di interpretazione del tema e qualità espressiva.

Saranno due i premiati, un amatoriale e un professionista, per ognuna della quattro categorie. Il premio complessivo è pari a 6.000,00 euro, così ripartito:

  • ai vincitori professionisti sarà corrisposto un premio di 1.000 euro
  • ai vincitori amatoriali sarà corrisposto un premio di 500 euro.

Le foto pervenute saranno successivamente pubblicate sul sito del PSR Puglia.

Il bando è pubblicato sul sito del psr.regione.puglia.it nella sezione ‘MISURA 20’.

“i gufi di villa san giuliano”. un evento per conoscere la storia del Barone de Gemmis e della sua villa a Terlizzi

 

Domenica 14 settembre a partire dalle 17.00, dopo 57 anni di oblio, i riflettori torneranno a illuminare un altro sito del territorio di Terlizzi ricco di storia, attraverso l’evento “I Gufi di Villa San Giuliano”, un evento trasversale didattico-culturale-artistico-naturalistico-musicale, che ha come obiettivo la valorizzazione dell’antica residenza del barone Ing. Gennaro de Gemmis. Location dell’evento, patrocinato dalla Camera di commercio di Bari, dal Comune di Terlizzi e dal Gal Fior d’Olivi sarà Villa S. Giuliano, prima sede di un antico monastero medievale, dedicato a S. Giuliano, poi della più importante raccolta di documenti e libri relativi alla storia della Puglia – raccolta che attualmente costituisce il fondo della Biblioteca Provinciale di Bari, intitolata al Barone de Gemmis – che fino agli anni ’50 del Novecento ha attratto a Terlizzi personaggi del calibro di Benedetto Croce, H.L. Michel, direttore della Biblioteca Nazionale di Parigi, E. Jamison, direttrice del British Museum di Londra e tanti altri storici e giornalisti di fama internazionale.

Villa San Giuliano non è stata solo la sede della preziosa collezione de Gemmis, ma anche il luogo in cui il Barone ha dato il via a quella riforma agraria che ha visto il nascere e lo sviluppo della floricoltura a Terlizzi, tramite la costituzione di una stazione sperimentale di floricoltura, ricca di piante e fiori che Don Gennaro importò da ogni parte del mondo.

L’evento intende non solo favorire la conoscenza e quindi la valorizzazione di Villa San Giuliano, ma vuole anche essere occasione di denuncia di una pagina buia di storia terlizzese, che ha visto il progressivo saccheggio della villa, ridotta attualmente a dipendenza inagibile dell’Istituto agrario de Gemmis.

Numerose e diversificate sono le attività in programma, che avranno luogo sia presso la stazione di servizio “Gli Ulivi di San Giuliano” – Tamoil via Mariotto, che presso l’Istituto agrario de Gemmis: dagli spettacoli di volo con falchi e rapaci notturni ai laboratori creativi, dalle visite guidate allo spettacolo tagliente sul barone G. de Gemmis fino al party musicale che vedrà la partecipazione di alcuni tra i dj più in voga nel territorio pugliese e non solo.

Di seguito il programma dell’evento:

-ORE 17.00 APERTURA PARCO DEI GUFI: botteghe. esposizione rapaci notturni, falchi e aquila reale e stand gastronomici.

-ORE 17.00 INIZIO LABORATORI DIDATTICI:

“PIETRE CHE GUFANO” a cura di Valentina Chiapperini INFO: 3403199316

“GUFI CERAMISTI a cura di Daniela Pagano INFO: 3471983747

-DALLE ORE 17.15 VISITE GUIDATE presso Villa San Giuliano e la stazione sperimentale di floricoltura a cura della dott.ssa Mariateresa Foscolo (archeologa) e della dott.ssa Daniela Confetti (storica dell’arte)

– ORE 18.30 “PERDONA GLI UOMINI, SE TI CHIAMANO PORCO”. IL BARONE GENNARO DE GEMMIS di dott. Michele Amendolagine (presidente ass. Torre Normanna – organizzatore)

-ORE 19.00 SPETTACOLO DI BASSO VOLO con il falco Harrys a cura del falconiere Giuseppe Rosito (falconiere di Castel del Monte)

-ORE 19.30 PREMIAZIONE CONCORSO ARTISTICO

-ORE 20.30 SPETTACOLO RAPACI NOTTURNI volo gufo reale e barbagianni a cura di Giuseppe Rosito

-ORE 22.00 #IL CASINO DEI PORCI: dj set Nicola Amoruso (AMORHOUSE)-Special guest, Paky DT, Hudby Pale, Paolo Mod Ruggiero

– ORE 1.00 CHIUSURA

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati si consiglia di seguire l’evento sulla pagina Facebook I Gufi di Villa San Giuliano e sul portale Puglia Events. Inoltre, potete mandare una mail all’indirizzo asptorrenormanna@libero.it o chiamare il numero 3421839176.

 

Cultura e tradizione verso la Festa Maggiore 2014



Un gustoso aperitivo ad una settimana di distanza dall’evento più sentito dai terlizzesi, tra eccellenze dell’enogastronomia locale, artigianato tipico e suoni della musica popolare.

Questo e molto altro sarà “Cultura e tradizione verso la Festa Maggiore 2014”, l’evento patrocinato da Gal Fior d’Olivi e Comune di Terlizzi sabato 2 e domenica 3 agosto.

Viale Pacecco e la scuola Tommaso Fiore saranno punti di ritrovo per quanti amano immergersi nelle radici della tradizione.

Sabato, alle 19, inaugurazione della fiera dei sapori, dell’artigianato (a cura dell’associazione “I Tesori del Levante”) e del commercio, con il tour tra le eccellenze del territorio e la sagra di “ghium’red” e carne alla brace.

Alle 19.30 sarà presentato l’opuscolo in memoria di Mimmo Morgese, capo timoniere del Carro Trionfale di Terlizzi, e si parlerà della storia della “Festa Maggiore”.
A seguire, mostra espositiva di auto e moto d’epoca ed esibizione di canto, gruppi musicali e scuole di ballo.

Domenica, invece, oltre alla fiera enogastronomica e ai laboratori del gusto e cooking show, spazio al gruppo folk “Re Pambanelle”, per un tuffo tra pizzica, tarantella e balli tradizionali.

Domenica 3 agosto, dalle 9 alle 12 e dalle 19 alle 22, sarà anche possibile prenotare la visita guidata del Museo di Civiltà Contadina.

Open day “Menghtàur”, la valorizzazione del territorio passa dalla riscoperta dei prodotti

Una festa per riscoprire ed apprezzare un prodotto sano, naturale, ricco di proprietà benefiche nutrienti, che rappresenta una vera eccellenza dell’enogastronomia locale.

Il Gal Fior d’Olivi e la Cooperativa Agricoltura Progresso organizzano, sabato 5 luglio, l’Open day “Menghtàur”, la sagra del fiorone “Domenico Tauro” di Terlizzi.

A partire dalle 19, lo stabilimento della Cooperativa (via Mariotto, 5 – Terlizzi) sarà un grande museo dove poter ritrovare il gusto di radici lontane.

Oltre a numerosi stand enogastronomici legati alla preparazione di prodotti a base di Fiorone “Domenico Tauro”, non mancherà un momento di riflessione con la presentazione del libro “Il fico”.

Saranno presenti gli autori Pasquale Montemurro, docente di Agraria presso l’Università degli Studi di Bari, Giuseppe Ferrara e Laura Dell’Erba.

Alle 21, una giuria presieduta dallo chef Michele D’Agostino e composta dal giornalista Onofrio Pepe, autore del film “Focaccia blues”, Franco Morgese, docente dell’Istituto De Gemmis di Terlizzi, Gennaro Sicolo, Presidente Cno, Pasquale Memola, Presidente della Cooperativa Agricoltura Progresso, e  Antonio Saracino, Consigliere CdA Gal Fior d’Olivi, valuterà tutti i prodotti dolci e salati preparati con i fioroni.

In chiusura, alle 22, il concerto dei Soballera, con canti popolari e musiche tradizionali.

“La valorizzazione del nostro territorio passa dalla riscoperta e rivalutazione delle sue eccellenze enogastronomiche, molte volte dimenticate – spiega il Presidente del Gal Fior d’Olivi, Nicola Mercurio -. Questo evento è un primo passo importante per accrescere negli stessi cittadini di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi la consapevolezza di poter contare su un frutto della nostra terra buono per il gusto e per la salute”.

Il territorio al centro dello sviluppo: ecco “Invasioni rurali”

Workshop, convegni, laboratori sulla creazione d’impresa e per riscoprire antichi mestieri, momenti di beneficenza dedicati all’enogastronomia ed ai prodotti tipici, mostre fotografiche e passeggiate in bicicletta.
La rivoluzione sul territorio di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi, targata Gal Fior d’Olivi, prosegue con il primo ciclo di “Invasioni Rurali”, un cartellone di eventi allestito nell’ambito dell’attuazione della Misura 331 Azione 2 “Informazione”.
Un mese ricco, intenso, in cui il filo conduttore di tutte le iniziative sarà la valorizzazione del territorio quale volano unico, e a costo zero, per far ripartire la nostra economia.
Si parte domenica 23 marzo, alle 10, con l’inaugurazione della Fattoria Sociale “Terra degli Ulivi”, struttura beneficiaria dei finanziamenti della Misura 311 Azione 3 del Piano di Sviluppo Locale del Gal Fior d’Olivi.
Tra i momenti più importanti, il convegno di venerdì 11 aprile, nella Biblioteca Comunale di Terlizzi, “Il racconto dell’ambiente, della cultura, del territorio e delle tradizioni: gli ecomusei”, con gli interventi, tra gli altri, del Senatore Dario Stefano e dell’Assessore regionale Angela Barbanente.
WORKSHOP E LABORATORI SULLA CREAZIONE D’IMPRESA
Quale agenzia di sviluppo locale, il Gal Fior d’Olivi crede molto in un modello territoriale che favorisca lo sviluppo di nuove imprese e la creazione di opportunità per i giovani.
Per questo motivo, sono tre i momenti informativi sui bandi pubblicati o in fase di pubblicazione che siano in grado di favorire la nascita e la crescita di start-up  innovative.

Lunedì 24 marzo, alle 17.30, a Giovinazzo, presso la Sala San Felice, si parla di autoimpiego attraverso i due strumenti di agevolazione gestiti da INVITALIA: Lavoro autonomo e Microimpresa.
Mercoledì 26 marzo, invece, alle 17.30, a Bitonto, presso il Torrione Angioino, l’attenzione sarà incentrata sulle opportunità degli strumenti regionali Microcredito e N.I.D.I., alla presenza del Program Manager di Puglia Sviluppo, Lorenzo Minnielli.
Il ciclo di incontri si chiuderà venerdì 28 marzo, alle 17.30, presso il Laboratorio Urbano Mat di Terlizzi, con la presentazione del nuovo piano di azione del Programma Regionale per le Politiche Giovanili Bollenti Spiriti 2014-2015. Fondamentale, in tal senso, sarà l’apporto dell’Assessore regionale alle Politiche giovanili, Guglielmo Minervini, e del dirigente del settore politiche giovanili della Regione Puglia, Annibale D’Elia.
Il Gal Fior d’Olivi organizza anche due laboratori sulla creazione d’impresa, curati dall’Associazione Unisco e da Lucrezia Solimando, giovedì 27 marzo alle Officine Culturali di Bitonto e lunedì 31 marzo al Laboratorio Urbano Mat di Terlizzi (dalle 16 alle 20), in cui valutare requisiti, ideare e progettare idee vincenti.

LABORATORI ANTICHI MESTIERI
E se per dare uno sguardo sereno al futuro si dovesse tornare al passato?  E se mestieri ormai dimenticati rappresentassero la nuova speranza per le giovani generazioni?
È proprio con questa prospettiva che Invasioni Rurali sarà anche un momento di formazione pratica per chi ha voglia di scoprire, perché no, nuove opportunità anche lavorative rinverdendo passioni antiche tramandate di generazione in generazione e perse nel tempo.
Cinque gli appuntamenti. Si comincia giovedì 3 aprile, dalle 17 alle 20, con i maestri fioristi che terranno il corso di creazioni floreali presso il Laboratorio Urbano Mat a Terlizzi, mentre martedì 15 aprile, dalle 9 alle 13, nell’atrio della Pineta dei Frati Cappuccini di Giovinazzo, il laboratorio sarà incentrato sulla potatura degli ulivi. Stessa location a Giovinazzo, il 23 aprile, per la lezione di creazione di cesti in vimini.
Mercoledì 16 aprile, dalle 9 alle 13, all’interno della Masseria Didattica Lama Balice di Bitonto, si imparerà a costruire un muretto a secco, mentre venerdì 18 aprile, dalle 10 alle 18, in piazza Moro, andrà in scena il laboratorio “Ruralart, architetture naturali fra arte e artigianato”.
Per info e prenotazioni: info@galfiordolivi.it / 0809141505

“STASERA CUCINO IO…”
Non poteva mancare, infine, un ampio spazio dedicato alla valorizzazione dell’enogastronomia e dei prodotti tipici, con un format nuovo, frizzante e divertente.
Tre chef di altrettanti ottimi ristoranti di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi si cimenteranno in menù preparati con prodotti di stagione per allietare i palati dei commensali.
In cucina, però, non saranno soli. Accanto a loro, infatti, ospiti d’eccezioni aiuteranno i padroni di casa nella preparazione dei piatti e della serata, scegliendo ad esempio vini e musica da abbinare ad ogni portata.
Ad impreziosire questi momenti, poi, la collaborazione con l’AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, con parte del ricavato delle serate devoluto alle attività fondamentali di ricercatori e medici per combattere il male del secolo.
Primo appuntamento, giovedì 3 aprile, alle 21, presso il Ristorante “Il Patriarca” a Bitonto, con il Direttore scientifico dell’IRCCS “Giovanni Paolo II” di Bari, Antonio Moschetta, chef per un giorno (info, costi e prenotazione: ilpatriarca1976@libero.it / 0803740840)
Giovedì 10 aprile, alle 21, a Giovinazzo presso il Ristorante “Corte Meraviglia”, il grande protagonista di “Stasera cucino io…” sarà il più importante chef di Puglia, tra i più importanti in Italia e nel mondo, Peppe Zullo, colui che ha fatto della ristorazione a chilometro zero un marchio di fabbrica da esportare in ogni angolo del globo terrestre (info, costi e prenotazione: info@cortemeraviglia.it / 0803942258).
Venerdì 11 aprile, alle 21
, sarà la dietista e nutrizionista Titti Zagaria ad allietare la serata presso il Ristorante “L’Antica Scuderia” di Terlizzi (info, costi e prenotazioni: 080/3543050 – 3291850343).

Bando di concorso per partecipare alla manifestazione “Summer Fancy Food”

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali offre l’opportunità a 50 aziende agricole condotte da giovani agricoltori di partecipare alla manifestazione “Summer Fancy Food”, che si svolgerà a New York (USA) dal 29 giugno al 1° luglio 2014 in uno stand prenotato dal Mipaaf- Promozione dell’Imprenditorialità Giovanile in Agricoltura.
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate, esclusivamente tramite i modelli allegato al bando di concorso, entro il 31 gennaio 2014, tramite posta raccomandata A.R. all’indirizzo: Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Direzione generale dello sviluppo rurale – Ufficio DISR 2, via XX settembre 20, 00187 Roma, oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: cosvir2@pec.politicheagricole.gov.it.
Eventuali richieste di chiarimenti sul presente bando potranno essere inviateall’indirizzo e-mail: disr2@mpaaf.gov.it e saranno pubblicate in questa sezione.

“An Apulian Journey”: Progetto di promozione delle eccellenze pugliesi del settore Moda e Agroalimentare

Si terrà in Puglia, dal 25 al 27 novembre, una Missione incoming di operatori della distribuzione specializzata provenienti dalla Russia, operanti nei settori Moda e Agroalimentare.
L’attività, articolata in due tappe a Lecce e Bari, si inserisce nel Progetto di promozione delle eccellenze pugliesi “An Apulian Journey” promosso dal Servizio Internazionalizzazione della Regione Puglia, in collaborazione con Confindustria Bari – BAT e il Servizio Alimentazione e il Servizio Turismo.

La partecipazione è gratuita, aperta a tutte le aziende di settore interessate all’iniziativa.

Termine per la domanda di partecipazione : 12 novembre 2013

Circolare informativa
Scheda di partecipazione
Profilo aziendale

Per informazioni ed adesioni:
SPRINT Puglia
E-mail: l.romanazzi@sistema.puglia.it
Tel. +39.080.5498811 – Fax +39.080. 54988153

JobDay 2013 – Venerdì 8 novembre 2013 – Fabbrica San Domenico – Molfetta

Il GAL FIOR D’OLIVI, con Oronzo AMOROSINI, Direttore Tecnico, e Pasquale BRANDI, Tecnico dello Sviluppo Territoriale, alla seconda edizione del meeting Job Day che si terrà il prossimo 8 novembre a Molfetta, presso la fabbrica di S. Domenico. Un intero pomeriggio dedicato al tema del lavoro curato dall’Ufficio diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro e dall’Azione Cattolica della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi. Uno scambio di informazioni e di conoscenze con esperti ed aziende del territorio con i quali avviare un confronto ed un dibattito costruttivo su alcune possibilità concrete di “creazione” di lavoro non solo nel terzo settore ma cogliendo anche le opportunità che scaturiscono dal settore dell’innovazione e della ricerca. Durante il meeting sarà attivo un nostro sportello per dare informazioni non solo sui bandi del GAL FIOR D’OLIVI ma anche su tutte le altre opportunità per la creazione di impresa.

Venerdì 30 agosto presentazione del volume “La Puglia e i suoi frantoi – Terlizzi”

 

Venerdì  30 agosto, in Largo Galliani (abbasce alla defaise), presentazione del volume “La Puglia e i suoi frantoi-Terlizzi” di Alessandra Carbone, beneficiaria degli interventi del GAL FIOR D’OLIVI.

Interverrà l’On.le Gero Grassi, il Sindaco di Terlizzi, Ninni Gemmato, l’Assessore agli Interventi Produttivi, Raffaele Cataldi, il Presidente del Gal Fior  d’Olivi, Nicola Mercurio. Presenta Nicolò Ceci.

Durante la manifestazione spazio anche alla mostra fotografica a cura di Francesco Catalano, che con il suo scatto ha vinto il concorso  “Image of Rural Europe”, indetto dalla Rete Rurale Europea.
Al termine, degustazione di olive e bruschette nostrane con olio extra vergine d’oliva.

Bilancio positivo per “Tourism Evolution”: migliaia di visitatori gustano il territorio


Musica, arte, gastronomia e momenti di riflessione sul turismo sostenibile e sullo stato dei lavori avviati dal Gal Fior d’Olivi in questi primi due anni di programmazione.
Il tutto condito da una cornice di visitatori rilevante.

È decisamente positivo il bilancio di “Tourism Evolution”, l’evento che il Gal Fior d’Olivi ha organizzato dal 14 al 16 giugno a Giovinazzo.
Migliaia i cittadini che tra venerdì e domenica hanno potuto assistere alle manifestazioni inserite nel ricco cartello di eventi preparato per l’occasione.

Momento clou, sabato sera, con piazza Vittorio Emanuele stracolma per l’esibizione dei Radiodervish e della banda di Sannicandro.

Interessanti le due tavole rotonde. Nella prima, venerdì sera, si è parlato del bilancio del Gal Fior d’Olivi e del futuro del Gruppo di Azione Locale.
“Al Gal Fior d’Olivi va il riconoscimento di aver concretamente aiutato il territorio a dotarsi degli strumenti necessari per un rilancio economico e sociale attraverso il turismo”, ha sottolineato il Sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma.
Cosimo Sallustio
, responsabile Asse III e IV PSR Puglia, invece, ha parlato del futuro dei Gal, “che dovranno mettersi in sinergia anche con altri enti, come i Gac (Gruppi di Azione Costiera), per sfruttare all’unisono le risorse europee per l’agricoltura e la pesca”.

Sabato mattina, invece, la tavola rotonda sul turismo sostenibile con gli interventi di numerosi esperti in materia, da Italio Clementi (Federtrek) a Gaetano Paparella (Icea), passando per Sergio Fadini (Aitr) e Antonietta Ivona (Università di Bari). Particolarmente importanti le testimonianze di esperienze concrete di turismo responsabile e sostenibile in altri territori.

Da tutti è emerso l’auspicio che il territorio di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi, anche grazie agli itinerari nascenti con la Misura 313 Azioni 1-2-3, possa presto diventare un punto attrattivo importante per gli amanti del turismo a piedi ed in bicicletta.

Venerdì e sabato, in piazza Vittorio Emanuele e nella villa Comunale, positiva è stata l’esperienza della mostra mercato agroalimentare, con gli stand dei beneficiari del GAL FIOR D’OLIVI, degli altri Gal pugliesi (Ponte Lama, Conca Barese, Valle d’Itria, ndr) e dei produttori locali visitati da migliaia di visitatori.

Tanti sono stati anche attratti dalla sagra del fiorone, che ha proposto prelibate degustazioni del caratteristico frutto del territorio di Giovinazzo.

 Sabato pomeriggio, invece, oltre cento cicloturisti, accompagnati da guide locali, hanno potuto ammirare parte del ricco patrimonio archeologico e rurale del territorio di Giovinazzo attraverso l’iniziativa “Pedalando per Casali” organizzata dall’Associazione Touring Juvenatium, socia del GAL FIOR D’OLIVI.

Suggestiva domenica sera l’escursione in barca, in concomitanza con la caratteristica processione in mare di Sant’Antonio da Padova, resa possibile grazie agli splenditi atleti dell’Associazione Vogatori “Massimo Cervone” di Giovinazzo.
Tanti anche gli artisti che hanno partecipato all’estemporanea di pittura “Promuovi Giovinazzo”. Quattro di loro sono stati premiati domenica sera durante la cerimonia conclusiva.

“Si è trattato di un momento importante della vita del Gal Fior D’Olivi – ha sottolineato il direttore tecnico Oronzo Amorosini -. La scelta di realizzare questo evento a Giovinazzo si è rivelata vincente grazie alla grande disponibilità dell’Amministrazione Comunale a cui va il nostro ringraziamento più sentito”.

“Il Gal, attraverso l’animazione territoriale, intende far conoscere le opportunità offerte dai bandi previsti dal nostro Piano di Sviluppo Locale e diventare una vera e propria Agenzia di Sviluppo – ha continuato Amorosini -. Vogliamo aiutare il nostro territorio attraverso l’ascolto delle istanze dei soggetti locali interessati allo sviluppo, l’affiancamento  ad  operatori  economici  ed  enti, lo  stimolo  presso  gli operatori  economici  e  le  loro  rappresentanze  per  la  definizione  dei  progetti imprenditoriali, la sensibilizzazione  delle  istituzioni  riguardo  le  opportunità  in materia  di  finanziamenti  regionali,  nazionali  e  comunitari, la  promozione  dei comportamenti partecipativi nella definizione dei progetti di sviluppo ed il raccordo con le istituzioni per la gestione degli strumenti di programmazione negoziata”.